ATTENZIONE!

Lo Studio Mazzini Chiropractic Center ha un nuovo sito web.

www.milanochiropratica.com

Postura

Con la parola postura si intende quella posizione che un individuo tiene durante tutti i momenti della propria vita, ossia, il modo in cui si siede, come sta in piedi, come cammina o come si sdraia mentre dorme.

L'importanza di una postura corretta

La postura è determinata dalla struttura del corpo, ma può anche essere influenzata da fattori genetici o emotivi. Una postura corretta della colonna vertebrale aiuta a ridurre potenziali tensioni. Purtroppo il nostro stile di vita, aggiunto alla forza di gravità, spesso non consente una sana postura eretta. L’abitudine di incurvarsi comincia durante l’infanzia quando ci sediamo davanti alla televisione e al banco di scuola, continua nell’età adulta quando ci sediamo davanti al computer o alla scrivania. Invecchiando, l’osteoporosi (demineralizzazione delle ossa) e osteo artrosi (usura) portano spesso a posture scorrette. La posizione seduta e l’inattività peggiorano automaticamente la postura e, inevitabilmente, possono contribuire a una vasta gamma di problemi.

 

 

Qual' è la postura corretta?

Per postura normale si intende una posizione eretta con le braccia abbandonate lungo il corpo. Un buon metodo per ottenere questa postura è quello di:

  • appoggiare la zona lombare a un muro o una sedia in modo che sia piatto;
  • raddrizzare le spalle tenendole basse;
  • rientrare il mento mentre si porta dolcemente la testa indietro;
  • respirare con il diaframma (vedi Metodo Zilgrei).

Ripetere questo esercizio ogni 20 minuti aiuta a migliorare la postura.

Postura corretta alla scrivania

Quando si lavora a una scrivania o al computer, è importante adattare l’ambiente per favorire un postura sana. Inclinare la sedia in modo che la parte posteriore della seduta sia più alta della parte anteriore. Se la sedia non è reclinabile usare un cuscino di schiuma sagomato. Una scrivania troppo bassa favorisce una postura incurvata.

Leggere e scrivere può causare tensione alle spalle e al collo. Un leggio o un supporto per scrivere può evitare questa tensione. La tastiera ed il monitor dovrebbero essere posizionati direttamente di fronte in modo da non dover girare la testa ne la parte lombare della schiena. Il monitor dovrebbe essere al livello degli occhi. Durante l’utilizzo della tastiera i gomiti dovrebbero poggiare sulla scrivania, le dita dovrebbero essere appoggiate sui tasti e le spalle dovrebbero essere rilassate. Fare sempre una pausa dopo 30-40 minuti di lavoro intenso, alzarsi e camminare, in ogni caso bisogna distogliere lo sguardo dal monitor e fissare un oggetto distante in modo da variare la messa a fuoco degli occhi.

 

 

 

 

SI e NO al computer

Postura corretta
  • Usare possibilmente una buona sedia con braccioli;
  • Usare schienali adeguati.Usare una scrivania di altezza giusta;
  • Fare pause regolari per riposare la vista, il collo e le spalle;
  • Alzarsi e camminare almeno ogni ora;
  • In posizione seduta rilassare spalle e collo;
  • Durante utilizzazione della tastiera rilassare i polsi.
 

 
Postura errata
  • Incurvarsi;
  • Usare una sedia non adatta;
  • Usare una scrivania o un tavolo basso;
  • rimanere seduti troppo a lungo;
  • irrigidire collo, spalle o polsi;
  • accavallare le gambe.

Postura corretta alla guida: postura seduta

Guidare o stare seduti in macchina è molo frequente oggigiorno. Il modo migliore di stare seduti in auto è appoggiare bene la parte lombare della schiena ,con lo schienale leggermente reclinato. Regolare l’altezza del sedile in modo da avere i fianchi allo stesso livello o leggermente al di sopra delle ginocchia. La distanza del sedile deve consentire di raggiungere il volante senza piegare in avanti le spalle.

Le stesse regole di base valgono per una postura corretta su una sedia. I piedi devono essere comodamente appoggiati per terra, non accavallare le gambe per non creare ulteriore tensione sulla parte lombare e sulle articolazioni delle gambe e usare, se possibile, i braccioli. Ricordarsi di togliere il portafoglio dalla tasca dei pantaloni.

Peso e Postura

Le persone in sovrappeso hanno spesso una postura incurvata. Un eccesso di peso genera maggior tensione sulla parte lombare della schiena sia sulle articolazioni che sui muscoli. Una buona dieta e un attività fisica regolare spesso migliora rapidamente il dolore e la postura.

Postura corretta per dormire

La postura ideale per dormire è quella in cui si mantengono tutte le curve naturali della colonna vertebrale in tensione minima. La posizione fetale (sdraiati su un lato con le gambe ripiegate) è ottima. Per evitare di girarsi sullo stomaco mettere un cuscino tra le ginocchia o le cosce. Se preferite dormire sulla schiena sistemare un cuscino sotto le ginocchia per evitare un sovraccarico sulla parte lombare. Evitare di dormire a pancia in giù.

 

Benefici di una buona postura

In posizione seduta o eretta, è importante che le spalle siano rilassate, indietro e abbassate. Questo evita di incurvarsi e spingere la testa in avanti. Incurvarsi può a volte portare a un incurvamento permanente della parte superiore della schiena, con la testa sporgente in avanti. Questo può indurre tensione e stanchezza sui muscoli della parte posteriore del collo e delle scapole. Tanti mal di testa, molti dolori al collo, alle spalle, alle braccia e alle scapole sono dovuti a questa posizione.
Sedere in una posizione corretta assicura una buona distribuzione del peso tra le vertebre, migliora la respirazione diaframmatica e aiuta la digestione.

Mantenere una postura corretta

I chiropratici dello Studio Mazzini Chiropractic Center di Milano possono aiutarvi a ritrovare e mantenere una postura sana.  
Un esercizio di ginnastica posturale molto semplice, ripetuto più volte al giorno per 20-30 secondi ogni volta, vi aiuterà ad evitare alcuni dolori legati ad una postura non corretta: abbassare e portare indietro le spalle dolcemente, avvicinando tra loro le scapole, girare le mani verso l’esterno e rientrate il mento. Questo esercizio vi aiuterà a mantenere una postura sana.

La durata dei trattamenti chiropratici dipende solo da voi, ma per ottenere i migliori benefici a lungo termine, seguite sempre le raccomandazioni del chiropratico.

Visitatori

Locations of visitors to this page

Le visite vengo aggiornate ogni 48 ore circa